Cerca:
 
 
 

 

I CONTROLLI SULL’ACQUA POTABILE
 
DISCIPLINA DEI CONTROLLI
Decreto legislativo 2 febbraio 2001 n. 31


Il decreto in materia sulla disciplina dei controlli interni ha previsto per il gestore idrico:
  • L’obbligo di effettuare i controlli interni.
  • La facoltà e non l’obbligo di concordare con l’azienda sanitaria locale i punti di prelievo dei campioni.
  • La piena autonomia di decisione nella scelta di frequenza di controllo e modelli analitici (le disposizioni in tal senso contenuto nel D.L. sono vincolanti solo per l’azienda sanitaria).
  • L’obbligo di conservare i referti per almeno 5 anni.
  • Di dotarsi di propri laboratori di analisi o stipulare convenzioni.

E’ importante sottolineare che ogni qualvolta dai controlli interni dovesse risultare una non conformità, il Gestore deve dare immediata comunicazione all’ASL competente, sia in merito al riscontro analitico sia in merito agli interventi correttivi posti in atto.
Il Decreto legislativo prevede due tipologie di controlli:
  • Il controllo di routine
  • Il controllo di verifica
e disciplina inoltre le frequenze minime di campionamento che sono stabilite in relazione al volume d’acqua giornalmente distribuito.
 
Il controllo di routine
Il controllo di routine è finalizzato a fornire indicazioni sulla qualità organolettica, sulla qualità microbiologica, sull’efficacia dei trattamenti, nonché su tutte quelle sostanze per le quali, in base alla situazione locale e ai dati disponibili, si possa ritenere sussistente il rischio di superamento del valore di parametro nell’acqua distribuita. Nel corso dell’anno 2010 sono stati svolti N° 1376 controlli di routine.
 
Il controllo di verifica
Il controllo di verifica è finalizzato a integrare le informazioni fornite dal controllo di routine e deve, quindi, prevedere la ricerca di tutti i parametri indicati nel decreto legislativo 31/2001. Nel corso dell’anno 2010 sono stati svolti N° 152 controlli di verifica.
 

Punti di prelievo

  • Pozzi e sorgenti
  • Impianti di adduzione, accumulo e potabilizzazione

Campionamenti effettuati

Nell'anno 2011 sono stati eseguiti 1.494 prelievi.